• shutterstock 59306614
  • shutterstock 116746462
  • shutterstock 36034633
  • shutterstock 118932805

Historia y psicoanálisis

Written by Cristina Bacchetta. Posted in homepage, Ideologico quotidiano

di Cristina Bacchetta

tratto da http://www.elsigma.com/historia-viva/historia-y-psicoanalisis/11570

La historia podría ser un lugar, una escritura donde leer, y de donde enterarnos qué determina nuestro presente. Pero, tanto en lo social, como en la historia de cualquier persona, no se trata de algo que está allí fijo, ni que ocurrió allá lejos y hace tiempo, sin que tenga nada que ver con lo que nos ocurre ahora, ese “pasado” es algo que se presenta en nuestra cotidianeidad permanentemente como síntoma. La historia “no pasa” cuando hay algo en lo que ha quedado retenida, coagulada, sin resolver. En nuestro contexto, decir que la historia “ya pasó” es el mensaje de una ideología de dominio y poder. Intento de abolir la reflexión, el pensamiento, la resignificación de los hechos”.

Psicoanalisi del muro

Written by Aldo Giannuli. Posted in homepage, Ideologico quotidiano

di Aldo Giannuli

Il muro di Trump mi ha portato ad alcune riflessioni più generali: Di muri ce ne sono già molti: in Algeria, Marocco, Spagna, Palestina, India, Thailandia, Arabia Saudita, Botswana, Emirati Arabi Uniti, Irlanda. Uzbekistan, Corea, Pakistan, Cipro eccetera. In gran parte sono opere militari per proteggersi da incursioni di gruppi terroristici (come in Marocco contro il Fronte Polisario o in Israele) o di eserciti regolari (come nella parte turca di Cipro), ma sempre più numerosi sono quelli pensati in funzione anti immigrati. E’ interessante notare che in quasi nessun caso il muro ha raggiunto i risultati auspicati, per cui, dopo una fase iniziale di successo, quasi sempre il risultato si è rivelato molto al di sotto delle aspettative. Eppure altri muri o altro tipo di barriere, sono in costruzione, come ad esempio in Ungheria, o al confine italo francese, o se ne auspica la costruzione come in Austria. Ed ora Tump ne vuole un altro fra Usa e Messico, dove, per la verità, un muro c’è già dal 1994, quando lo volle il Presidente Clinton, democratico. Ma dunque, se si sente l’esigenza di un nuovo muro è perché il precedente non ha funzionato. Forse non era abbastanza alto, spesso, lungo o forse aveva troppi buchi.

Le radici del Super-Io in psicoanalisi, nelle immagini del mito e nella filosofia classica

Written by Segreteria. Posted in Archivio seminari, homepage

anfiteatro

Sabato 25 marzo 2017 – ore 9,30/13,00

Libreria Franco Angeli Bookshop
Piazzetta ribassata davanti al Teatro degli Arcimboldi
(MM5 – Bicocca; Bus 87; tram 7 – fermata Arcimboldi)
Ingresso libero

Le radici del Super-Io in psicoanalisi, nelle immagini del mito e nella filosofia classica

Claudio Widmann
Giacomo Clemente

È dalla sua nascita che la psicoanalisi è stata per la filosofia un sapere con cui fare i conti. Freud ha elaborato una teoria sull’uomo e con essa si è esposto ad essere giudicato secondo criteri filosofici. Di questo insieme teorico la categoria di Super-Io è forse quella che più di ogni altra si è mostrata legata alle suggestioni della storia della filosofia (ad esempio, la linea che lega il Super-Io all’imperativo categorico di Kant, è diventato quasi un luogo comune).
Parallelamente al confronto con la filosofia, il sapere della psicologia del profondo intrattiene da sempre relazioni strette con il mito; la categoria del Super-Io è esemplare anche da questo punto di vista, con rimandi complessi che non si esauriscono nel mito di Edipo. In questo incontro, si tenterà di fare il punto su questi rapporti, di mostrare la pregnanza delle figure del mito nella concezione del Super-Io, lo statuto e la funzione che questa categoria, nel
corso delle sue metamorfosi, ha ed ha avuto per il discorso filosofico.

Scarica la locandina

La dinamica dell’ideologico quotidiano

Written by Gianni Trimarchi. Posted in homepage, Ideologico quotidiano

di Gianni Trimarchi

La tradizione positivista ci presenta l’uomo nella sua dimensione cosciente, in tam tantaque paratus, ignorando la freudiana “umiliazione psicologica”, secondo la quale ogni scelta “razionale” è sempre condizionata dai processi primari, che esprimono un significato reale sempre diverso da quello dichiarato.

L’affermazione per cui il pensiero non sempre si attua seguendo procedimenti rigorosamente logici non rappresenta peraltro una novità. Già Aristotele, nell’Organon, affermava che gli uomini ragionano spesso in base ai giudizi imperfetti (entimemata)[1], o a concezioni legate più alla tradizione che non a una logica rigorosa (endoxa)[2].

Super-io e immaginario contemporaneo

Written by Segreteria. Posted in Archivio seminari, homepage

anfiteatro

Sabato 28 gennaio 2017 – ore 9,30/13,00

Libreria Franco Angeli Bookshop
Piazzetta ribassata davanti al Teatro degli Arcimboldi
(MM5 – Bicocca; Bus 87; tram 7 – fermata Arcimboldi)
Ingresso libero

Super-io e immaginario contemporaneo

Franco Romanò
Mariano Bargellini

Le vicissitudini del Super-io così come della figura del padre nella nostra contemporaneità, non sono argomenti rinchiusi nella clinica psicoanalitica. Partendo dai racconti di Kafka, dal Pinocchio di Collodi, per approdare ad alcuni narratori e narratrici contemporanee e al romanzo di Mariano Bargellini Giocare a mangiarsi, il seminario si propone di rintracciare alcune figure del Super-io sia nel senso di una legge negativa e distruttiva, sia nel senso di individuare un orizzonte positivo ma anche trasformativo che permetta di definire un ruolo diverso della Legge.

Scarica la locandina

sito realizzato da